Perché prenotare su questo sito

Location

  • Hotel CervoHotel Marker Pin
  • Duomo/GalleriaMarker Pin
  • Pinacoteca di BreraMarker Pin
  • Teatro alla ScalaMarker Pin
  • Sant'ambrogioMarker Pin
  • Castello SforzescoMarker Pin
  • Santa Maria delle GrazieMarker Pin

Il nuovo quartiere Porta Nuova: la Milano contemporanea
Avviato nel 2009, il piano di riqualificazione urbana ha riguardato l'area compresa tra Porta Garibaldi, il quartiere Isola e l'ex scalo ferroviario di Porta Nuova, detto anche "delle Varesine" perché capolinea per i treni provenienti da Novara, Gallarate e Varese, dismesso all'inizio degli anni 60 e sostituito dell'attuale stazione di Porta Garibaldi. Il progetto – che ha coinvolto un pool di architetti di fama internazionale – ha ridisegnato l'area prevedendo un complesso di edifici con varie funzioni: terziaria, commerciale e residenziale. Unisce le diverse zone un sistema pedonale composto da aree verdi, piazze, ponti e piste ciclabili. Tra gli edifici più significativi, il complesso delle torri che si affacciano su piazza Gae Aulenti – tra cui quella che ospita gli uffici Unicredit, la più alta d'Italia –, la Torre Diamante tra viale della Liberazione e via Galilei, e il Bosco Verticale, due torri residenziali con terrazzi piantumati che sorgono nel quartiere Isola tra via De Castillia e via Confalonieri.

Porta Garibaldi e la movida
Punto di accesso settentrionale alla città, la porta sorge al centro di piazza XXV Aprile ed è stata realizzata dall'architetto Giacomo Moraglia tra il 1826 e il 1828. L'attuale arco neoclassico, dedicato in origine a Francesco I d'Austria per commemorare la sua visita a Milano nel 1825, è stato successivamente intitolato a Giuseppe Garibaldi per la vittoria conseguita a San Fermo (1859) contro gli Austriaci. L'asse che comprende corso Garibaldi, piazza XXV Aprile e il breve corso Como ha visto negli anni l'apertura di numerosi locali e si è affermato ormai come uno dei centri della movida milanese.